Benvenuti su PianetaDragonBall!
Pagine consigliate...

Storia di Dragon Ball GT

Il viaggio nello Spazio

L'addestramento del giovane Ub è giunto al termine: ora Goku deve solo verificare ciò che il suo allievo ha imparato. Mentre i due combattono nel santuario di Dende, si avvicina una nostra vecchia conoscenza, Pilaf, sempre desideroso di impadronirsi del pianeta, il quale ha scoperto che Dio, prima di staccarsi dalla sua parte malvagia (il Grande Mago Piccolo), aveva creato altre 7 sfere del drago con delle stelline nere anziché rosse. Così ora è intenzionato a rubarle nel santuario, e una volta tanto riesce nel suo intento! Ma quando evoca il dio drago, Goku, che intanto ha terminato l'ultimo allenamento con Ub, lo scopre: alla vista del nostro muscoloso eroe, Pilaf si spaventa e pensa che se Goku fosse ancora piccolo come un tempo, avrebbe qualche possibilità di sconfiggerlo. Il dio drago scambia queste parole per un desiderio, e fa tornare Goku bambino. Così il piccolo Goku torna sulla Terra, dove incontra la sua nipotina Pan molto cresciuta. Goku racconta dell'accaduto ai familiari, ma non sembra molto dispiaciuto all'idea di essere tornato piccolo, se non fosse per il fatto che il re Kaioh gli dà una pessima notizia: quelle sfere, dopo che è stato espresso il desiderio, si spargono per le 4 Galassie e, se non tornano sul pianeta d'origine entro un anno, il pianeta stesso esploderà. Così Goku, Trunks e Goten si preparano a partire in cerca delle sfere, ma Goten rimane a Terra e Pan si intrufola di nascosto nella navicella. Il viaggio inizia malissimo: a causa di un'avaria a un motore, il trio è costretto ad atterrare su un pianeta alieno governato dal prepotente Don Kia, che ha imposto ai suoi sudditi tasse elevatissime, facendoli diventare mercanti avidi di denaro. A qualche ora di distanza dall'atterraggio, un piccolo robot parlante ingoia il dragon radar dei nostri 3 amici e, come se non bastasse, l'esercito di don Kia si impossessa della loro navicella, costringendoli quindi ad intrufolarsi nel palazzo del ricco signore per recuperarla. Goku, Pan e Trunks riescono a recuperare la navetta e a scappare, ma il giorno dopo scoprono di essere ricercati! Deciso a porre fine alle prepotenze di don Kia, Goku si fa catturare e, sbaragliato l'esercito, si trova a dover combattere contro un forte guerriero al servizio di don Kia. Trasformandosi in Super Saiyan riesce a sconfiggerlo e a costringere don Kia ad arrendersi e a lasciare libero il pianeta.

Goku, Pan e Trunks possono quindi riprendere il loro viaggio portandosi dietro il robottino che ha assorbito il dragon radar e che ora è in grado di localizzare le sfere. Localizzata la prima sfera del drago, i nostri amici atterrano su un pianeta dove ogni cosa è gigantesca: dopo una serie di peripezie, trovano la sfera incastrata in una mela enorme, che viene però presa e mangiata da un gigante! Fortunatamente la sfera gli si incastra in un dente e Goku può prenderla strappando il molare al gigante. Al termine dell'avventura il trio decide di chiamare il robottino con il dragon radar "Gill". Cercando la seconda sfera, i quattro giungono in un villaggio minacciato da un mostro in cerca di una sposa: travestitosi da donna, Trunks viene portato nella dimora sottomarina del mostro e Goku riesce a sconfiggerlo facilmente. In cambio dell'aiuto, gli abitanti del villaggio devono consegnare ai nostri amici la sfera in loro possesso, ma questa viene rubata da un alieno camuffato da abitante del luogo, che scappa su un'astronave con i suoi compagni. Nell'inseguimento, i nostri eroi vengono attirati in trappola su un asteroide abitato da vermi giganteschi, mentre i ladri portano la sfera rubata al loro re, Mochi Mochi. I ladri della sfera tornano poi sull'asteroide per prendere l'altra sfera in possesso dei nostri amici, che intanto hanno tramortito i vermi giganti; con una danza particolare, gli scagnozzi di Mochi Mochi immobilizzano Goku, Trunks e Pan, ma prima che possano sottrar loro la sfera, i vermi rinvengono, permettendo ai tre saiyan di riprendersi. Per errore, Pan parte da sola a bordo della navicella dei ladri della sfera, che la conduce sul loro pianeta, Ruudo; quasi per caso, si ritrova nel castello del re Mochi Mochi, dove sta venerando, assieme ai suoi sudditi, Ruudo, il loro dio: la ragazzina cerca di rimpossessarsi della sfera del drago rubata, ma Mochi Mochi la trasforma in una bambola! In quel mentre, arrivano Goku e Trunks, che sconfiggono Mochi Mochi e un serpente scaturito dalla sua frusta. Nel frattempo, un certo Doru-Takki risveglia il dio Ruudo raccogliendo l'energia di un mucchio di pupazzi (esclusa Pan). In realtà, Ruudo non è altro che un robot creato dalla folle mente di uno scienziato, il dottor Myuu. Quest'ultimo fa sì che la sua creatura aumenti la potenza assorbendo anche Doru-Takki e Pan: Goku deve ora affrontare il potentissimo robot. Dall'interno di Ruudo, Pan comunica telepaticamente al nonno di colpire il robot al cuore per distruggerlo. Sconfitta la creatura, Pan viene liberata e il viaggio può proseguire.

La comparsa di Baby

Il trio atterra su un pianeta desertico, dove Pan riesce a recuperare da sola una sfera del drago, guadagnandosi la fiducia del resto dell'equipaggio. L'indomani i nostri amici atterrano su uno strano pianeta dove tutto è di metallo, abitato da robot simili a Gill. Ecco che ricompare nell'ombra la figura del Dr. Myuu, che sembra seguire i movimenti dei 3 saiyan. Per ordine suo, alcuni robot di quel pianeta catturano Goku e Trunks e rubano loro le sfere. Pan si intrufola di nascosto nella loro fortezza per liberare i suoi amici e scopre che in passato il misterioso Dr. Myuu aveva sterminato gli abitanti del pianeta per sostituirli con dei robot: Gill è uno di questi. Pan corre a liberare i suoi 2 amici, ma Trunks viene di nuovo catturato da Rirudo, un guerriero al servizio del Dr. Myuu, e tele-trasportato direttamente al laboratorio del folle scienziato. Alla forza di Rirudo non riesce a resistere nemmeno Goku, che subisce, assieme a Pan, la stessa sorte di Trunks. Ora i 3 eroi sono imprigionati in balia del Dr. Myuu, interessato a studiare le cellule saiyan, ma interviene Gill, che, ribellatosi al suo creatore, libera i suoi amici. Lo scienziato riesce però a risvegliare una piccola creatura di nome Baby, che, dopo un breve scontro con i tre saiyan, entra nel corpo del Dr. Myuu e scappa a bordo di una navicella. Preoccupati, i nostri tre amici riprendono comunque la ricerca delle sfere, dopo aver sconfitto Rirudo unendo i loro colpi. Atterrati su un altro pianeta dopo alcune settimane, il trio si imbatte nuovamente in Baby, che ora rivela il suo misterioso potere: esso è capace di entrare nel corpo di una persona per impossessarsene e, una volta uscito, lascia all'interno della persona un uovo che la costringe all'obbedienza. Con questa tecnica attacca Trunks, che però sembra riuscire a resistergli, quindi, non ancora pronto per affrontare i saiyan, Baby decide per il momento di fuggire. I tre saiyan non possono far altro che continuare la ricerca delle sfere, ignari del fatto che Baby intanto è approdato sulla Terra. La terribile creatura entra nel corpo di Goten, poi in quello di Gohan e infine, volendo diventare il più forte del pianeta, si impossessa di Vegeta. A poco a poco, rende suoi schiavi tutti gli abitanti della Terra, tranne Mr. Satan, Majin-Bu e Ub. L'obiettivo di Baby è usare le sfere del drago per ripristinare Plant, suo pianeta d'origine: questo pianeta, un tempo abitato dal popolo tsufuriano, era stato invaso e distrutto dai saiyan; Baby si era salvato e servito del Dr. Myuu per crescere e svilupparsi.

Terminata la ricerca delle sfere, Goku, Trunks e Pan tornano sulla Terra, ma si accorgono subito che tutta la Terra è nelle mani di Baby. Come se non bastasse, anche Trunks diventa suo schiavo, per effetto dell'attacco subìto qualche tempo prima. Mentre Bu (che è immune dall'influenza di Baby), assorbe Pan e Mr. Satan per proteggerli, Goku, trasformatosi in Super Saiyan III, combatte contro Baby (che è nel corpo di Vegeta), ma viene miseramente sconfitto, dato che, essendo bambino, non riesce a sostenere il III° livello. Prima che Baby/Vegeta lo uccida, Kibito (Kibith+Kaiohshin, che si erano fusi per errore ai tempi di Majin-Bu) riesce a salvare Goku tele-trasportandolo nell'aldilà. Nel frattempo Baby ripristina il pianeta Plant e ordina ai terrestri di trasferirsi lì con delle navi della Capsule Corporation. Il giovane Ub, per vendicare il suo maestro, attacca il nemico, ma non è abbastanza forte; allora Majin-Bu decide di aggregarsi alla reincarnazione della sua parte malvagia, dando vita al potentissimo Ultimate Ub, che tuttavia viene trasformato in un cioccolatino e mangiato da Baby, che è riuscito a respingere il suo colpo speciale. Intanto, Kaiohshin il sommo fa rispuntare la coda a Goku, che dovrebbe risvegliare i suoi massimi poteri. Purtroppo, però, giunto su Plant, Goku non sembra ancora all'altezza della situazione, finché, guardando la Terra, che da così lontano gli ricorda la luna, non si trasforma in uno scimmione dal pelo dorato (ozharu gold) che, privo di autocontrollo, inizia a devastare i luoghi circostanti. Pan, spaventata, si mette a piangere e, alla vista delle lacrime della nipote, l'ozharu gold torna ad essere Goku, con l'unica differenza che ora... è il Super Saiyan IV!!

Ora le parti sono invertite: Goku è il più forte. Ma Bulma, che è sotto l'influenza di Baby, usa il Brute Ray (una sua invenzione) per amplificare la luce riflessa dalla Terra sul corpo di Baby/Vegeta, che, pur non avendo la coda, diventa un ozharu gold. Il bestione inizia a devastare tutto e nemmeno Goku sembra riuscire a fermarlo; allora il Super Saiyan IV lancia un'onda Kamehameha alla decima potenza sull'ozharu, ma quest'ultimo sopravvive e lancia un super Jaikou verso la Terra, che viene fermato da Goku a costo di una grossa perdita di energia. Stanchi, entrambi gli avversari cadono al suolo; intanto Kaiohshin il sommo manda Kibito al santuario di Dende per prendere l'acqua Chou-Sui, in grado di purificare le persone dalle presenze malefiche: con quest'acqua, Kibito libera dall'influenza di Baby Dende, Mr. Popo, Trunks e via via tutti gli altri. Intanto Bulma usa di nuovo il Brute Ray per ridare forza a Baby/Vegeta, ma per sbaglio il raggio di luce colpisce anche Goku; inoltre, arrivano Pan, Trunks, Gohan e Goten, che iniziano a donare al nostro eroe la loro energia, mentre Ultimate Ub, che era stato mangiato, comincia a colpire Baby/Vegeta dall'interno. Lo scimmione riesce però ad espellere il ragazzo e gioca il tutto per tutto lanciando una Revenge Death Ball contro i nostri amici, ma Goku riesce a respingerla al mittente: Baby è ormai sconfitto. I nostri amici tagliano quindi la coda allo scimmione, che torna alle normali dimensioni e Baby esce dal corpo di Vegeta tentando di scappare, ma Goku lo polverizza prima che si allontani nello Spazio. Baby è stato sconfitto, ma la Terra, trascorso l'anno, sta per esplodere, dato che le sfere con le stelline nere sono nuovamente sparse per le 4 Galassie grazie al desiderio di ripristinare Plant espresso da Baby. Tutti gli esseri viventi presenti sul pianeta vengono portati su Plant, in parte grazie alle navi spaziali della Capsule Corp. e in parte grazie a Goku e Kibito, che usano il tele-trasporto; Piccolo, sentendo avvicinarsi la sua morte a causa di un colpo letale scagliato da Gohan mentre era posseduto da Baby, decide di scomparire assieme al suo pianeta. Dopo l'esplosione, la Terra viene ripristinata da Polunga dal nuovo Namecc e tutto torna alla normalità, anche se Piccolo è scomparso per sempre e Goku resta bambino.

La minaccia di Super 17

Ora che tutto è tornato come prima, si disputa un nuovo torneo Tenkaichi. Goku deve partecipare nel girone dei bambini, ma, mentre parla con Vegeta, viene miseramente sbattuto giù dal ring e squalificato. Al torneo dei grandi partecipano, tra gli altri, Mr. Satan, Pan e Ub (travestito da Papayaman), mentre i Super Saiyan ne restano fuori. Pan si ritira dal torneo perché scopre che suo nonno Satan vuole farla vincere per farle prendere il suo ruolo nella città. Così arrivano in finale Ub e Mr. Satan, ma Bu chiede al giovane guerriero di lasciar vincere ancora una volta il "campione" del mondo.

Il periodo di pace sembra destinato a durare molto poco, dato che dal regno degli inferi, il Dr. Myuu medita vendetta contro Goku. Il perfido scienziato si mette in società con un'altra vecchia conoscenza, il Dr. Gelo; le due diaboliche menti danno vita a un nuovo fortissimo cyborg, metà perfetta del numero 17 presente sulla Terra (che 28 anni prima era stato resuscitato assieme a Trunks dopo la sconfitta di Cell). Il nuovo 17 è in grado di dominare la volontà dell'altro. La presenza di questi due cyborg "complementari" tra loro, crea un buco nero, che rappresenta la porta dimensionale che collega la Terra con gli inferi: da qui escono tutti i vecchi nemici sconfitti in passato. Il numero 17 che si trova sulla Terra comunica a Trunks che per chiudere il varco Goku dovrà recarsi personalmente negli inferi ed eliminare il nuovo 17; ma all'arrivo del piccolo saiyan, i due perfidi scienziati e il nuovo 17 escono e il varco dimensionale si chiude, intrappolando Goku negli inferi in compagnia, tra l'altro, di Cell e Freezer, che non vedono l'ora di vendicarsi. Così, mentre Goku fronteggia senza troppe difficoltà i due vecchi nemici, sulla Terra Vegeta uccide nuovamente Nappa e inizia a combattere contro il nuovo numero 17; essendo in difficoltà, il nuovo cyborg propone telepaticamente alla sua metà di unirsi a lui. L'altro 17 si lascia influenzare e, dopo aver ucciso Crilin suscitando la rabbia della sorella 18, raggiunge il 17 malvagio e si unisce a lui, dando vita a Super 17.

Ora, né Vegeta né gli altri saiyan (che nel frattempo hanno ri-sconfitto i vecchi nemici) riescono a tenergli testa. Nel frattempo Goku ha sconfitto Cell e Freezer, ma non sa come uscire dagli inferi: allora Piccolo, che si trova nel regno dei celesti, si fa sbattere negli inferi per poter aiutare Goku, creando con Dende lo stesso effetto che creavano i due cyborg 17. Nel frattempo tutti i nemici uccisi per la seconda volta vanno nel regno dei celesti, dato che è impossibile andare negli inferi 2 volte. Intanto sulla Terra, su ordine dell'infido Dr. Myuu, Super 17 elimina il Dr. Gelo; fortunatamente il varco dimensionale si riapre, permettendo a Goku di tornare sulla Terra e di affrontare il terribile cyborg. Il nostro eroe si vede costretto a trasformarsi in Super Saiyan IV, ma, nonostante ciò, Super 17 riesce ad assorbire tutti i suoi colpi. Il terribile androide decide di usare il Denjeki Jikoku Dama, una specie di buco nero: Goku riesce ad evitarlo tele-trasportandosi alle spalle del nemico, ma, essendo ormai senza forze, ritorna alle normali sembianze. Nel frattempo arriva 18 per vendicare la morte di Crilin, mentre Super 17 elimina il Dr. Myuu per non dovergli più obbedire. Senza farsi scrupoli, 18 spara a raffica delle fireball su Super 17; Goku, nascondendosi tra queste, trafigge il terribile cyborg con uno Ryu Ken Bakuhatsu, che consiste in un drago dorato in grado di annientare il nemico. Ora che Super 17 è stato sconfitto, si possono riunire le sfere del drago per resuscitare Crilin, ma questa volta sulle sfere ci sono delle crepe e al posto del solito Shen Long appare un drago nero, il quale si divide in 7 draghi che si spargono in direzioni diverse.

I sette Draghi Malvagi

Kaiohshin spiega che l'uso troppo frequente delle sfere ha causato un accumulo anomalo di energia negativa: infatti, ogni volta che viene espresso un desiderio, le sfere utilizzano energia positiva, accumulando al loro interno energia negativa, che ora ha preso il sopravvento. Ogni sfera ha generato un drago con determinate caratteristiche, che ora si è insediato in un ambiente a lui congeniale. Goku si offre di risolvere la situazione liberando le sfere dall'influsso negativo dei 7 draghi malvagi, e Pan e Gill partono con lui.

Il primo drago che incontrano è quello della sfera a 2 stelle, Ryan Shen Long, il cui ambiente è quello marino. Esso è nato dall'energia negativa sprigionata quando è stato resuscitato il padre di Upa, e i suoi piani sono quelli di inquinare la Terra per renderla invivibile. Traendo forza da una palude vicina, il drago riesce a mettere in difficoltà Goku e Pan gettandoli nell'acqua inquinata: sul fondale, però, c'è ancora dell'acqua pura, con la quale Goku riesce a colpire il drago e a sconfiggerlo, liberando la sfera a 2 stelle. Successivamente Goku e Pan si scontrano con Uu Shen Long, generato dalla sfera a 5 stelle quando Goku è stato resuscitato prima dello scontro con Vegeta e Nappa. La sua prerogativa è l'elettricità: comincia a lanciare scariche elettriche su Goku e Pan, mettendoli in difficoltà, ma l'intervento della pioggia fa sì che il drago venga sconfitto, liberando così la sfera a 5 stelle. In un villaggio, i nostri amici si scontrano poi con Ryuu Shen Long, "draghessa" nata dal desiderio di Olong di avere delle mutandine da donna. Essa può creare dei vortici, ma Goku l'attacca dall'alto, dove è più scoperta, riuscendo a sconfiggerla e liberando così la sfera a 6 stelle. Il drago successivo è Chii Shen Long, nato dalla sfera a 7 stelle quando è stato espresso il desiderio di resuscitare le persone uccise da Vegeta mentre era posseduto dal mago Babidy: sembra debole, ma proprio quando sembra ormai sconfitto, il drago mostra il suo vero potere, assorbendo Pan e acquisendo la forza della ragazzina. Goku, trasformato in Super Saiyan IV, non ha il coraggio di colpire il drago, temendo di far male anche a Pan e Chii ne approfitta per stenderlo al tappeto. Ma mentre il drago si appresta a liberare Pan per uccidere anche lei, Goku si rialza ed elimina senza problemi il drago, liberando la sfera a 7 stelle.

I nostri amici localizzano poi Suu Shen Long, il drago generato dalla sfera a 4 stelle quando il grande Mago Piccolo aveva chiesto al dio drago di ridargli la giovinezza: Suu è in grado di raggiungere temperature altissime, anche quella del Sole. Con questo metodo mette Pan e Goku in seria difficoltà: il piccolo saiyan diventa Super Saiyan IV, ma anche Suu si trasforma, mostrando la sua vera potenza. Mentre infuria lo scontro fra i due, alla Capsule Corp. Bulma perfeziona il Brute Ray, lo speciale raggio che permetterà anche a Vegeta di raggiungere il 4° livello del Super Saiyan (quando era posseduto da Baby il raggio aveva funzionato a metà, trasformandolo solo in ozharu). Intanto Goku sta per sconfiggere Suu Shen Long, che dimostra di saper combattere con lealtà, ma, ad un certo punto, entra in scena il fratello di Suu: San Shen Long, il drago della sfera a 3 stelle. Al contrario del fratello, San Shen Long è sleale ed ha il predominio sulle forze del ghiaccio: si serve di Pan per ricattare e immobilizzare Goku, ma Suu, che non accetta l'aiuto sleale del fratello, libera il saiyan. Tuttavia, San Shen Long non vuole farsi da parte e attacca ripetutamente Goku servendosi ancora di Pan, finché il nostro eroe non riesce a colpirlo con una Kamehameha e a sconfiggerlo. Goku decide tuttavia di risparmiargli la vita, ma il drago, approfittando di un momento di distrazione, lo colpisce alle spalle: allora Goku lo elimina definitivamente con un Ryuu Ken.

I Shenron

Ora lo scontro tra Goku e Suu Shen Long può ricominciare, ma, ad un certo punto, interviene un altro drago: Ii Shen Long, nato dalla prima sfera quando è stato espresso il desiderio di ripristinare la Terra dopo che era stata distrutta da Majin-Bu. Suu Shen Long si oppone al nuovo drago, ma muore per mano sua lasciando libera la sfera a 4 stelle. Sta per iniziare un nuovo, terribile scontro tra Goku e il nuovo drago, il potentissimo Ii Shen Long. Il Super Saiyan IV è subito in difficoltà, finché non intervengono Gohan, Trunks, Ub, Goten e Mr. Satan. Mentre Ub tiene occupato Ii Shen Long, gli altri cedono la loro energia a Goku, che si trasforma in ozharu a causa dell'eccesso di energia donata. Ii Shen Long viene tramortito dallo scimmione, ma prima che i nostri amici possano prendere tutte le 7 sfere, queste vengono assorbite dal drago malvagio, che diventa ancora più potente.

Goku ritorna alle normali dimensioni a causa della stanchezza, ma quando sembra tutto perduto, interviene Vegeta, che, grazie al Brute Ray di Bulma, si trasforma in Super Saiyan IV. Ma non basta; Ii è troppo forte. Rimane un'ultima speranza: la fusion tra Goku e Vegeta! I due Super Saiyan IV fanno così lo speciale balletto, dando vita a Super Gogeta, l'essere più forte di tutti i tempi. Gogeta è in netta superiorità sul drago e dopo vari colpi usa la Big Bang Kamehameha, che toglie a Ii 6 sfere, lasciandogli solo la n°1. Quando tutto sembra ormai risolto, la fusion si scioglie, perché il 4° livello l'ha consumata più in fretta del necessario. Per evitare che Ii riassorba le 6 sfere cadute, Goku ingoia la n°4 e tenta nuovamente la fusion con Vegeta, ma inutilmente. Per la stanchezza Goku è tornato bambino, ma la sfera ingoiata esce dalla sua fronte, trasformandosi in Suu Shen Long, il drago del fuoco precedentemente incontrato. Suu cerca di auto-distruggersi per eliminare Ii Shen Long, ma quest'ultimo riesce a liberarsi dalla stretta e Suu muore inutilmente. A questo punto Ii Shen Long crea una gigantesca sfera di energia con la quale colpisce Goku e crea un cratere immenso. Vegeta e gli altri guerrieri, credendo che Goku sia morto, tentano invano un disperato attacco tutti insieme. Goku, però, non è morto: con l'aiuto di Kaiohshin crea una gigantesca sfera Genkidama, raccogliendo l'energia di tutti gli esseri viventi presenti nell'universo. Di fronte all'enorme potenza della Genkidama Universale, Ii Shen Long non può nulla e viene inevitabilmente disintegrato. Ora le sfere tornano a brillare e appare il vecchio drago Shen Long. Il dio drago dice che ora non è più possibile formulare desideri, ma, su richiesta di Goku, accetta di resuscitare almeno le persone morte dalla comparsa di Super 17. Al termine, Goku vola via assieme al drago, fa un'ultima visita ai suoi vecchi amici, a Yamcha e Pual, a Tenshinhan e Jiaozi, al maestro Muten e Crilin, passa anche da Piccolo, negli inferi. Poi le sette mitiche sfere entrano nel suo corpo e il piccolo eroe diventa un tutt'uno col dio drago.

Cento anni dopo

Cento anni dopo, al torneo Tenkaichi, mentre sul ring si fronteggiano Goku Jr. e Vegeta Jr., a Pan, ormai 114enne, pare di vedere suo nonno Goku, ma il leggendario eroe si disperde tra la folla. Le ultime immagini sono tutte per lui: mentre passeggia in un mercato, il mitico saiyan, al quale è stato concesso di conservare il corpo, ripensa a tutta la sua fantastica vita, agli amici e ai nemici. Poi impugna il nyoi bo donatogli dal nonno e saluta tutti mentre vola via a bordo della nuvola Kinton. Beh, è proprio finita: la mitica storia di Son Goku, guerriero dal cuore puro e dalla forza senza limiti, rimarrà per sempre nelle menti di tutti noi, finché, un giorno, il nostro eroe non tornerà a sorriderci; ma fino ad allora, arrivederci, Goku!!

Link correlati